A fine ottobre sarà in uscita il mio ultimo lavoro editoriale “Il Potere della Finanza”

Questi due ultimi decenni sono stati caratterizzati dalla crisi economica che in un certo qual modo ha interessato un po’ tutto il mondo. Una crisi addebitabile esclusivamente allo sciacallaggio finanziario delle lobbies della finanza che, indisturbate, senza alcun controllo, soggiogando e sottomettendo la politica, che spesso si è resa complice, hanno messo in ginocchio le economie di molti paesi e di conseguenza riducendo le condizioni sociali dei relativi popoli.

Con il capitalismo la produzione è organizzata in funzione del profitto e non della necessità umana. E’ la strada che porta l’economia nel solco della finanza. La differenza tra Economia e Finanza la si riscontra nell’ambito dei processi di produzione e distribuzione della ricchezza. La Finanza si occupa esclusivamente di produrre ricchezza senza entrare nel merito della sua distribuzione.  Il capitalismo che ne consegue, è al servizio del potere grazie alla rivalità che si genera tra gli individui, azzerandone i valori, motivo per cui si ha la disumanità quando si passa dall’economia alla finanza e dai bisogni al profitto.

“Il potere della finanza” in queste pagine viene descritto, analizzato e in alcuni casi anche smascherato, viste le sue molteplici dimensioni.

Queste pagine sono finalizzate soprattutto per far conoscere e comprendere i meccanismi che regolano e determinano per certi versi, come detto prima, la disumanizzazione della nostra società. Uno strumento formativo e informativo, realizzato per favorire e migliorare la conoscenza di un mondo che viene visto come impercettibile e intoccabile, molto spesso ignorato e sottovalutato, in quanto astutamente complicato e pertanto poco comprensibile. Motivo per cui lo sforzo maggiore, nella realizzazione di questo lavoro, è stato proprio quello di descriverlo in termini di facile comprensione.