Significato e storia della chiocciola “@”

Pochi lo sanno, che l’utilizzo della chiocciola è molto antico, risale al VI secolo d.C., quando i mercanti di Venezia identificavano con il simbolo @ l’anfora, utilizzata come misura di peso e di capacità. Utilizzato anche da spagnoli e portoghesi con il nome arroba, equivalente ad un’unità di misura di 12 o 15 kg, oppure di 10 o 16 L. In Francia la chiocciola si chiama arobas o arrobe, la cui origine viene dall’arabo ar-roub che significa 1/4, come si attesta in un documento commerciale risalente al 1536.  In turco è chiamata ‘rosa’, in norvegese ‘coda di maiale’  e in ungherese ‘verme’.

 i primi utilizzi della chiocciola trovano collocazione nei mercati. Il dio romano era inoltre responsabile dei cicli naturali, rievocati dalla grafica circolare di @. Secondo le credenze dell’antica Grecia, Saturno era Cronos, dio del tempo che distrugge tutto ciò che ha creato e che regola i cicli delle stagioni, cioè la rotazione e la rivoluzione dei pianeti, richiamati appunto da @.

l simbolo del labirinto di Cnosso fu ispirato da Atlantide, e rievoca un cervello stilizzato necessario per risolvere i problemi. Per fuggire da un labirinto è fondamentale sapersi orientare, magari tramite l’uso di una matassa di filo o di una bussola (oggetti circolari), come anche la rosa dei venti, che si usava un tempo per orientarsi nel mare.

Amministratore

Next Post

Motti e modi di dire salentini

Gio Nov 21 , 2019
Le lontane origini popolari del Salento portano dietro di se delle “ingiurie” a volte per distinguersi, a volte solo per irridere. Vi riporto questa vecchia filastrocca dove troverete come tra di loro, i popolani dei vari paesi si divertivano definire i loro vicini di casa. Una filastrocca popolare dice:Ad Alessano […]
Chinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanGreekItalian

Per offrirti un'esperienza di navigazione sempre migliore, questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, partner selezionati. I cookie di terze parti potranno anche essere di profilazione. Se vuoi saperne di più e ricevere indicazioni sull'uso dei cookie, o se vuoi negare il consenso all'uso dei cookie, clicca qui.Cliccando su Accetto presti il tuo consenso all'utilizzo dei cookie impiegati dal nostro sito oppure proseguendo nella navigazione maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi